Tessuti

Nella realizzazione dei suoi capi di abbigliamento Selene Boutique utilizza i migliori tessuti disponibili come il lino, il San Gallo ed il macramè seguendo rigorosamente lo stile della tradizione tessile di Moda Positano. L'alta qualità e le proprietà degli stessi tessuti contribuiscono a rendere unici, eleganti e raffinati i lavori sartoriali della Boutique sorrentina.

LINO

Lino
Fra i più antichi al mondo, il lino è uno dei tessuti più utilizzati da Selene Boutique per la creazione dei propri lavori sartoriali. Il primo riscontro che si ha dell’utilizzo del lino risale a ottomila anni fa con gli antichi egizi per poi diventare sempre più importante nel corso della storia diventando il tessuto prediletto nella realizzazione di abiti e suppellettili d’arredo.
Attraversando le varie fasi della storia, il lino, così come le sue metodologie di coltivazione e lavorazione, è cambiato nei modi e negli ambiti in cui viene impiegato, crescendo nell'offerta quanto nella domanda che i consumatori di tutta Europa e non solo continuano ad accrescere, ricercando i prodotti pregiati che vengo realizzati con questo tessuto, testimoniando le sue incredibili qualità. Il lino approda nella tradizione sartoriale contemporanea, anche sulle due costiere sorrentina ed amalfitana, come elemento fondamentale per la realizzazione di prodotti che uniscano stile ed eleganza. 

La più resistente delle fibre tessili naturali

Di tutte le fibre tessili il lino è tra le più resistenti. Confrontando questo requisito con altri materiali, considerata la grande resistenza alla trazione, esso viene classificato immediatamente dopo gli acciai speciali. La sua composizione mette in mostra una debole capacità di recupero delle sue fibre dopo la flessione, il che contrasta con la buona tenuta alla trazione. Questa caratteristica di resistenza del lino conferisce ai tessuti stabilità dimensionale, elevata resistenza meccanica e capacità di conservarsi nel tempo.

 

Elevata capacità di assorbimento dell’umidità

Il lino fra le sue molte qualità annovera una sorprendente capacità di assorbimento dell’umidità. Questa qualità è stata confermata dagli studi che hanno dimostrato come le lenzuola in lino offrano una incomparabile qualità del sonno per effetto del potere assorbente e della freschezza permanente.

 

Proprietà isolanti e termoregolatrici

Il lino è una fibra vuota. Si tratta di una particolarità che riveste un ruolo importante nella funzione termoregolatrice della fibra che, associata alla capacità di assorbimento dell’umidità, la rende confortevole in tutte le stagioni.


Fibra ecologica e medicale


Il lino possiede anche qualità medicinali ed ecologiche. Infatti, il lino non irrita la pelle ed inoltre gli si attribuiscono una qualità medica che permette al tessuto in lino di lenire particolari malattie della pelle.Antistatico, non attira la polvere, non si degrada dall'uso. Rispetto a tutte le fibre tessili, il lino è anche la fibra che maggiormente rispetta l’ambiente. La sua coltivazione preserva il suolo e i prodotti che ne derivano sono biodegradabili.

SAN GALLO

San Gallo tessuto
Il Sangallo è un tessuto di pizzo, con ricami traforati, in cotone e lino, utilizzato per abiti, gonne, camicie che richiamano ad un gusto squisitamente retrò. Simbolo di semplicità, romanticismo e freschezza, il pizzo san gallo si associa di solito ai capi estivi dalle maniche o dagli orli ricamati.
Che si tratti di motivi geometrici o floreali, il sangallo si adatta bene durante il giorno con colori come il bianco o crema, ma può essere sfoggiato anche in occasioni più importanti. Nella bella stagione, inoltre, impreziosisce il cotone leggero degli abiti da sposa. Gli stilisti amano il ricamo sangallo, capace di rendere raffinati e preziosi tessuti semplici come il lino e il cotone.

MACRAMÈ

Macramè
Di antica origine araba il Macramè è un tessuto di pizzo particolare ed assolutamente pregiato grazie alle creatività e alle diverse forme che è possibile ottenere dall’intreccio di numerosi fili. Il Macramè trova la sua perfetta area di sviluppo in Italia dove inizia a prosperare grazie alle capacità creative delle sarte italiane, il macramè diviene ornamento per asciugamani, lenzuola, tovaglie ed altri svariati prodotti sartoriali.
Nel corso della storia questo pizzo si è arricchito e complicato secondo la capacità e la fantasia delle sue creatrici rimanendo comunque sempre fedele ai motivi base. Nonostante le varie creatività che si sono aggiunte allo sviluppo di questo intreccio, le modifiche non hanno stravolto i pizzi originari senza peraltro mai perdere la bellezza e la preziosità del lavoro.